Come inserire un’attività su Google Maps ed essere primi in lista

google-maps-2

Inserire un’attività su Google Maps significa farsi trovare da chi è vicino a te non solo per la vicinanza geografica, ma anche per il merito…

Hai paura che inserire un’attività su Google Maps ed essere i primi della lista sia costoso e troppo complicato? Non preoccuparti, con queste giuste dritte ti sarà facilissimo e non dovrai pagare niente: è gratis. Ci vuole solo un pò di impegno. E’ stato dimostrato che l’80% delle persone ricerca le attività commerciali tramite cellulare o tablet e oltre il 50% di queste persone chiede indicazioni stradali per raggiungere quell’attività.

L’obiettivo del marketing su Google Maps è quello di ottenere il posizionamento più alto di tutte le attività locali elencate. Si hai capito bene: l’utente cerca un’azienda che opera nel tuo settore e trova proprio te come primo risultato! Vediamo un po’ cosa significa praticamente.

 


 

Google Maps mostra le aziende più vicine geograficamente ma anche le aziende migliori

 

Facciamo due esempi pratici: vi trovate a Torino e state usando il vostro smartphone, vi viene fame così cercate su Google una pizzeria.

  • Sul cellulare avete la geolocalizzazione abilitata, cercate su Google il termine “Pizzeria”.

Google vi mostrerà le pizzerie più vicino a voi dicendovi anche quanto sono vicine dal posto in cui vi trovate.

  • Sul cellulare avete la geolocalizzazione disabilitata, cercate su Google il termine “Pizzeria Torino”.

Google vi mostrerà le pizzerie di Torino che considera migliori.

 

Google Maps: ranking e prossimità, valore e vicinanza

 

Questo perchè i risultati mostrati su Google Maps si basano su due criteri diversi:

  • posizionamento per prossimità (ubicazione, vicinanza)
  • posizionamento per ranking (merito, valore)

Ci si posiziona in cima alla lista per entrambi i fattori e l’uno non esclude l’altro: anzi sono strettamente connessi e, se ottimizzati, vi porteranno in cima ai risultati di ricerca sia nel primo esempio che ne secondo esempio.

Facciamo un altro esempio: siete a Torino, dovete trovare un dentista a Milano per un amico così cercate su Google il termine “dentista a Milano”. Google vi mostrerà una mappa di Milano con una lista di dentisti evidenziati. La vostra ubicazione per Google non ha più importanza, vi vengono mostrati i risultati basati solo sul posizionamento per ranking e non più secondo il criterio di prossimità.

Tra i risultati che vi vengono mostrati potete notare che ognuna di queste attività dentistiche su Google Maps ha un punteggio di valutazione da una a cinque stelle. Gli utenti infatti possono lasciare una valutazione e una recensione sull’azienda. “Ecco.. dipende da questo” direte voi.. “basterà avere tante volte 5 stelle e sarò in pole position!

E invece no.. Osservate attentamente… Vedrete che le attività, nel nostro caso i dentisti, non sono elencate secondo il punteggio di stelline attribuite dai clienti…

 


 

E allora da cosa dipende il ranking delle mappe di Google? Come inserire un’attività su Google Maps ed essere i primi?

 

La risposta sta nella corretta ottimizzazione del Google MyBusiness dell’azienda, oltre ad alcuni altri fattori.

Tornando all’esempio del “dentista a Milano” noterete che il primo risultato che vi viene mostrato è molto più completo e fornito di informazioni rispetto agli altri sottostanti. Quell’azienda ha ottimizzato correttamente il profilo della propria attività commerciale.

Ma cos’è Google My Business?

Google My Business dà la possibilità alle aziende di essere elencate nei risultati che appaiono dalle ricerche su Google. Virtualmente ogni tipo di business puo’ richiedere un posizionamento che riporterà informazioni utili a chi ha fatto la ricerca, come l’indirizzo, gli orari di apertura ed il punteggio dato dai clienti.
Moltissime aziende infatti si iscrivono al servizio di Google, ma molte fra queste forniscono soltanto i dati principali, qualche volta anche sbagliati. Cosi facendo si viene “penalizzati” da Google e non si apparirà mai come primo risultato di ricerca, o se si apparirà è perchè qualche altra azienda ha fatto peggio di noi. Ma questa non è una gara al meno peggio bensì una guida su come avere un posizionamento migliore ed essere vincenti. Lasciamo stare lì i nostri competitor se sono messi male prima o poi la loro visibilità sarà compromessa ed il loro ranking rimarrà basso.

Cosa fare per aumentare la propria visibilità?

Nell’inserire un’attività su Google Maps: più dati darete a Google e più il vostro ranking sarà alto.

Siamo al dunque.. dobbiamo inserire un’attività su Google Maps, bene, per farlo andate qui e seguite queste semplici dritte:

  • Inserite un indirizzo preciso e completo in tutte le sue parti
    Inserire il proprio indirizzo in maniera corretta può sembrare la parte più banale per il proprio Google My Business, ma potreste essere sorpresi dal numero delle aziende che invece sbagliano. Fate attenzione a compilare correttamente l’indirizzo, senza dimenticare nulla nè lasciare campi in bianco o fare altri errori di compilazione. Controllate anche che il vostro indirizzo sia pubblicato come prima cosa sulla vostra inserzione: c’è una casella da barrare per accettare le condizioni sulla privacy che consentono a Google di pubblicare i vostri dati sensibili.
  • Specificate quale zona servite
    Alcuni business hanno una sede fisica precisa ma servono anche un’area più grande (pensate alle pizzerie che consegnano a domicilio, per esempio). Se questo si può applicare al vostro lavoro, è molto importante che voi lo includiate nelle informazioni su Google My Business. Questo puo’ includere il nome delle città vicine, o un raggio di km dalla vostra location fisica. Dovrete anche specificare se voi servite i clienti nella vostra sede primaria: se siete un’azienda che effettua vendite telefoniche, per esempio, non vorrete sicuramente dei clienti che vengano nei vostri uffici pensando di poter acquistare i vostri prodotti.
  • Fate verificare da Google la vostra attività
    Il processo di verifica puo’ durare un paio di settimane: Google vi spedirà una lettera con un codice pin al vostro indirizzo fisico principale, codice che dovrete reinserire nel sito per ottenere la verifica. Google comunque autorizza alcuni tipi di business ad essere verificati telefonicamente.
  • Barrate tutte le categorie rilevanti per il vostro business
    Molte aziende segnano nella lista di google soltanto la loro attività primaria, il che equivale a privarsi di un’interessante opportunità di ottimizzazione. Cercate invece di registrarvi a riguardo di tutte le attività che svolgete, anche se queste riguardano soltanto una minima parte del vostro lavoro.
  • Ottimizzate il testo della vostra presentazione
    Dovreste pensare che la presentazione su Google My Business sia come un sommario della vostra azienda, dei servizi e dei prodotti che offrite e di cosa vi distingue dai vostri concorrenti. Anche in questo caso, molte aziende non si curano di farlo, e perdono così un’altra opportunità di ottimizzazione. La vostra introduzione, invece, deve contenere tutto quello che un possibile cliente deve sapere sulla vostra azienda e sul perchè la vostra azienda sia la migliore. Prendetevi insomma il tempo di creare una presentazione completa, ben scritta ed accattivante, cercando di mettervi nella mentalità di chi sta effettuando una ricerca su Google Maps.
  • Inserite delle foto pertinenti della vostra azienda e ottimizzatele
    Google Maps è una piattaforma visuale che va al di là delle mappe stesse. Le inserzioni delle aziende che includono delle foto hanno molto più appeal di quelle che non ne hanno, e questa è una chiave per far emergere il vostro business, oltre che un’occasione per ottimizzare la vostra posizione. Gli utenti possono anche scrollare la pagina per visualizzare altre fotografie della vostra location: quanto più queste immagini saranno curate, tanto più efficace risulterà la vostra inserzione.Anche le immagini stesse possono essere ottimizzate aggiungendovi dei metadati quali l’indirizzo, latitudine e longitudine,città, parole chiavi rilevanti per il vostro business etc.
  • Sollecitate le recensioni dei vostri clienti
    Ricordate quello che avevamo detto a proposito delle recensioni dei clienti? Certo, non è chiaro in quale modo le recensioni siano calcolate nel ranking di google, ma sicuramente,
    un’inserzione con molte recensioni (positive) è più accattivante di una senza recensioni. Le recensioni non sono visualizzate da Google fino a quando non sono almeno 5, quindi incoraggiate i vostri clienti soddisfatti a scrivere sulla vostra inserzione quanto siete bravi… Attenzione però perchè non potete farci nulla se le recensioni sono negative quindi controllate il vostro account e rispondete con gentilezza anche a tutti quelli che hanno scritto una critica al vostro lavoro.

E sopratutto… siate pazienti con Google

Come ogni altro lavoro di web marketing, per migliorare la vostra visibilità sulle Google Maps ci vuole tempo. Questo vuol dire che non ci sono trucchi per velocizzare, nè cambiamenti dell’ultimo momento che abbiano effetto immediato. Anche dopo aver effettuato l’ottimizzazione di cui abbiamo parlato, ci vorrà un po’ di tempo prima che abbia effetto.

Ciononostante non disperate: continuate nei vostri sforzi di ottimizzazione, siate costanti ed i risultati arriveranno anche per voi, come per tutti quelli che stanno al top delle liste.

Summary
Article Name
Come inserire un'attività su Google Maps ed essere primi in lista
Description
Inserire un'attività su Google Maps significa far apparire la propria azienda nelle mappe online e farsi trovare da chi è vicino ma anche perchè lo meriti..
Author
Publisher Name
MarketingMix
Publisher Logo
Come inserire un’attività su Google Maps ed essere primi in lista ultima modifica: 2016-11-05T00:03:05+00:00 da Rita Vivarelli

Comments are closed.